16 gennaio 2010

Sai di essere un orientista quando...

Costretto a letto da una fastidiosa otite (che mi ha anche interrotto la meticolosa preparazione invernale...) ho avuto parecchio tempo da perdere. Un po' di questo l'ho dedicato a tradurre in italiano quelle che mi piacevano di più fra le 270 cose che orientisti americani hanno postato sul sito Attack Point rispondendo alla discussione "Sai di essere un orientista quando...". Alcuni li trovo geniali, e più di tutti l'ultima foto...
Sai di essere un orientista quando...
  • fai vedere i tuoi graffi e i tuoi lividi con orgoglio
  • hai sempre almeno una cartina in bagno
  • orienti le cartine stradali delle città sempre a nord, anche se così tutti i nomi sono scritti rovesci
  • puoi recitare a memoria il tuo numero di Sport Ident anche se spesso hai difficoltà a ricordare il tuo numero di telefono
  • pensi che non ci sia niente di male a indossare indumenti fatti di più di 6 differenti colori
  • non puoi guidare attraverso un bosco senza dire “oooh, che bel bosco, sarebbe perfetto per una cartina”
  • quando qualcuno tenta di darti le indicazioni per arrivare a casa sua, tu le ignori e dici “dammi solo l'indirizzo, ho la cartina e so trovare il percorso”
  • non ti stupisci più essere riuscito a trovare una lanterna
  • tuo nipote di 5 anni ti ha disegnato una cartina come biglietto di compleanno
  • ti sembra normale guidare per 16 ore per correre per 90 minuti in uno strano posto
  • tuo figlio sa leggere i simboli IOF prima dei disegni del percorso alla corda
  • una previsione del tempo per il fine settimana con tempeste, vento e inondazioni ti fa pensare a quella volta che eri nel bosco...
  • i min/kms hanno sostituito i km/h come tua unità di misura della velocità
  • non pensi immediatamente ad una Caccia ai Clown quando vedi centinaia di persone vestite con colori sgargianti che corrono in giro per le colline sotto la pioggia
  • la tua fantasia erotica è che tua moglie indossi una bussola da pollice quando fate l'amore
  • tutte le tue magliette vengono da qualche evento orientistico
  • hai una lanterna a grandezza naturale come parte del tuo arredamento
  • i tuoi colleghi non ti chiedono più “Cosa ti è successo?” quando il lunedì torni al lavoro pieno di graffi, ferite e contusioni, perchè lo sanno già
  • sei molto bravo a vedere qualcosa di arancione nella tua visione periferica
  • decori il tuo albero di Natale con piccole lanterne
  • correre nel bosco sotto la pioggia non ti sembra più strano
  • nessuno può dire che marca di scarpe usi perchè sono coperte di nastro adesivo
  • i tuoi figli pensano che sia normale trovare i regali di Natale usando una mappa in OCAD di casa vostra
  • tutti i tuoi calzini sono ancora marroni nonostante li abbia lavati molte volte
  • la suoneria del tuo cellulare fa bip-bip-bip-bip-BIIIIIIP!
  • Non vedi l'ora di compiere gli anni per passare di categoria
  • ti sei perso andando a casa di qualcuno, loro ti prendono in giro perchè sei un orientista e tu protesti perchè non avevi la cartina
  • non ti stupisce vedere bambini di 7 anni da soli nel bosco per ore
  • invece di pensare quanti anni avrà una persona, pensi in quale categoria sia
  • il tuo collo reagisce alla velocità della luce quando intravedi qualcosa di arancione mentre corri, anche se sei in piasta dentro uno stadio
  • non ti dispiace correre in giro per i boschi indossando quello che sembra un pigiama

3 commenti:

  1. mi ci ritrovo nella maggior parte

    RispondiElimina
  2. Il mio contributo debe essere verso la fine...
    Sai di essere un orientista quando vai a vedere The Blair Witch Project al cinema (con altri orientisti) e mentre la tensione sale palpabile tu passi il tempo a ridere e a sparlare delle scelte di percorso dei protagonisti!

    (fatto realmente accaduto)

    Stegal

    RispondiElimina
  3. Caspita, sono ancora un'orientista, nonostante questo lungo periodo di inattività.
    magu

    RispondiElimina

non lasciate commenti anonimi, suvvia...