7 ottobre 2011

Ultima di Coppa Italia - Vallombrosa

Solo due parole per non lasciare il "buco", sull'ultima di Coppa Italia corsa domenica scorsa in quel di Vallombrosa, cartina tecnicamente non troppo impegnativa ma con un bosco con un fondo talmente bello che valeva da sola il viaggio.

Era una gara molto adatta a me e non c'erano nè Rigoni nè Cipriani nè Grassi, insomma era una gara da vincere. E invece non l'ho vinta. Stefano Gottardi mi ha dato 20'' scarsi, su un'ora e 20 di gara, e così le mie uniche vittorie in coppa Italia continuano a rimanere quelle in MC. 

Ho fatto vari errori, nessuno dei quali molto grave, ma ognuno troppo grave per la vittoria, dato che tutti erano errori da più di 20''. Già dalla prima si capiva che era un bosco velocissimo ma con pochi punti di riferimento, quindi se perdevi la carbonaia giusta era un problema ritrovarla. Per la 3 il problema principale credo sia stato farmi deconcentrare dalla gente in partenza, mentre per la 4 ho sbagliato un azimut abbastanza facile. La gara considero di averla ufficialmente persa alla 5, dove nonostante non ci abbia messo molto a capire l'errore e correggermi, il fatto di avere preso il sentiero sotto quello che pensavo di prendere mi ha fatto perdere quasi 2 minuti. Probabilmente potevo salvarla salendo altre 5 curve e tagliando tutta la "pancia" che ho fatto per la 13, oppure evitando di cadere nel tranello della lanterna in mezzo alla radura vicino alla 16 che testava la tenuta psicologica degli atleti, o prendendo meglio la direzione per andare alla 18 o passando sopra alle rocce invece che sotto per la 20, o facendo una scelta più intelligente per andare alla 21. Ma così non è stato. Pazienza.

Tutto sommato la cosa più importante del fine settimana è stata la gentilezza di X.X. un noto orientista che mi è venuto a prendere in stazione il sabato sera nella stazione di X, mi ha portato al ristorante, mi ha consegnato ad altri orientisti per dormire con loro perchè lui il giorno dopo doveva alzarsi troppo presto, e si è anche scusato di non avermi ospitato a casa sua. Quando sento in giro gente che dice che al giorno d'oggi tutti pensano solo a sè stessi e non c'è più speranza per niente, io penso a quelli come lui, e sorrido.


5 commenti:

  1. Che brutto percorso.... 4-5 avrei corso quasi all'incontrario della 2-3; 6-7 all'incontrario della tua scelta 4-5; 12-13 all'incontrario della tua 10-11. No, sinceramente, mi sembrava strutturata meglio la M40

    RispondiElimina
  2. In effetti pare bruttino, quante volte vi hanno fatto attraversare il vallone?

    RispondiElimina
  3. tutte le volte che sono indicate in carta :-)

    RispondiElimina
  4. Era un'affermazione ironica.... pensavo si capisse dato che, anche se scarso ma aiutato dalla tua linea rossa, lo avevo calcolato.....

    RispondiElimina
  5. Ti rispondo qui sull'argomento WOC visto che su rum-ori non esiste l'opzione "anonimo".
    L'idea delle Sprint a Levico e Venezia non è pessima come dici tu, è orribile.
    zonori

    RispondiElimina

non lasciate commenti anonimi, suvvia...