1 maggio 2016

Campionato Trentino Sprint - Fondo

Sarò breve, che sono in ritardo di una settimana, non c'è molto da dire, e per quelli in malattia o con forti problemi di insonnia ci sono le 17 paginate di Stegal (e l'ha pure intitolato "breve riassunto"...).

In sintesi: una sprint in centro storico, senza il clan dei lombardi, senza Buselli, senza Ingemar, su una carta dove ho già corso due volte. L'unica cosa che potevo fare era vincere. E l'ho fatto. 

Potrei anche chiuderla qui, ma magari qualcuno ha bisogno un digestivo dopo le 17 paginate, e allora aggiungo qualche riga di bicarbonato. 

Fondo è al solito molto carina, ma, appunto, alla terza volta anche il più zuccone ha capito come funziona. Io mi dimentico solo che quello che in quello che sembra il passaggio più logico per andare alla 2, c'è un muretto non attraversabile. Vari se ne catafotono, ma io sono un fairplaysta e torno davanti alla chiesa, dove avrei dovuto andare subito dopo la 1 se me ne fossi accorto prima.

In uscita dalla 4 avvisto Eddy che partiva 1' prima di me, lo prendo alla 5 e lo semino, o così penso, con una scelta diversa per la 6 (lui va da sotto). La mia uscita dalla 7 non è brillantissima (a sinistra si risparmiava sicuramente qualche metro), ma poi mi lancio verso la 8. Quando nell'erta finale sento una presenza dietro di me e vedo che è Eddy, ci rimango un po' male.

Scoprirò solo a fine gara che lui a quel punto sta correndo al 110% delle sue possibilità e io verso il 90%, e infatti da lì all'arrivo lo semino sul serio, con le sole 9 (con la tenuta da centro storico non volevo attraversare il verdino 0,5...) e finish dove mi dà 1'' cadauna lui, e tutte le altre che faccio meglio io, per un totale di 24'' (di cui 9 alla 15, dove evidentemente lui paga con gli interessi gli strapazzi per la 8).

Nel sacchetto del premio c'è un sacco di cibo, quindi torno a casa felice e pronto per sfidare per l'ennesima volta l'Ex Imprevedibile Ruggiero ai campionati italiani sprint di Caoria fra una settimana (dove la cartina però sarà parecchio diversa da questa di Fondo, e, secondo me, molto intrigante).

8 commenti:

  1. Non c'è niente da fare, le gare in mutande e canotta sono le tue, quindi giusto non disertarle. Vediamo però adesso come te la cavi ad Asiago ...
    (oK, confesso, ho già visto le classifiche :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma le classifiche naturalmente non dicono tutto...

      Elimina
  2. L'Ex Imprevedibile ieri si è autosqualificato al Campionato Regionale Sprint per aver scavalcato un muretto non attraversabile. Ancora un po' che la gente continuava ad autosqualificarsi, diventavo io il campione regionale sprint!!! :-)

    RispondiElimina
  3. Salvo che la facciano in un altro paese....o che ci sia stato un terremoto nel trentino orientale non registrato...non vedo come possa cambiare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. intendevo "da questa di Fondo", altrimenti il link lo avrei messo su "questa", non su "cartina"

      Elimina
  4. Passo. La furbizia non è una dote a me familiare.
    Questo giro sono acciaccato, malaticcio e e nel weekend appena passato anche un po' pollo, non ho speranze.
    A Caoria, sono sicuro che la vittoria non ti sfuggirà e che finalmente io e tutti i tuoi fan potremmo tutti leggere della tua apoteosi.
    (Preparati, a Kaoria niente Piave ma solo poco poco Philadelphia).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, guarda, non parlarmene. io ho il raffreddore, mal di gola, una storta al piede destro e la congiuntivite. e non mi alleno bene da almeno 4 mesi. Credo vincerà Ingemar.
      (in ogni caso tu meriti la squalifica per la battuta)

      Elimina

non lasciate commenti anonimi, suvvia...