Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Puglia, arrivo!

Immagine
Avevo iniziato a scriverlo, ma poi mi sono stufato.
Ma sia mai che butto via qualcosa
beccatevelo come era e come non ho voglia di sistemare
domani, partenza all'alba
Ci vediamo in Puglia
Dario




Ebbene, eccoci. Fra meno di 3 giorni le medaglie del campionato italiano long M35 avranno scelto i loro colli prediletti. Colli che saranno per almeno 2/3 diversi da quelli dello scorso anno, dato che, almeno stando agli iscritti segnalati attualmente dalla racercentersuite, il solo Bianchi sarà lì a difendere la sua medaglia, mentre Cipriani dovrebbe fare un po' meno fatica a pigliarsi l'oro in M40 e Rigoni rimarrà a casa, per motivi a me ignoti.
"Ma io adesso so che una medaglia ai campionati italiani long non è un sogno irrealizzabile" scrissi un anno fa. E quest'anno sono straordinariamente aumentate le mie probabilità di vincere l'oro, e sensibilmente dimunite quelle di vincere una medaglia qualsiasi. La non partecipazione di Rigoni aumenta infatti dallo 0,00…

Certe carte carsiche

Immagine
Prendo a prestito questa storica citazione di Stegal per provare ad intavolare un discorso serio con i poco seri che cazzeggiano sul mio blog: come si esce dalle carte carsiche?


Si dà il caso che i campionati italiani long siano in Puglia alla foresta umbra, e si dà il caso che la carta sia MOLTO carsica. E si dà il caso che io sia MOLTO una sega sulle carte carsiche. Tutti sti tondini mi mandano in panico e non trovo i costoloni alpini a cui appoggiarmi.
Ho chiesto consigli ad un luminare, ma è stato vago:
"il terreno carsico richiede buoni cambi di ritmo, ricerca di scelte di percorso fluide (nel senso di non infognarsi in zone troppo sassose se non necessario), precisione in zona punto (lettura attenta della descrizione punti), elasticità mentale nel cambiare all'occorrenza la scelta di percorso in itinere, buona padronanza della bussola per evitare errori paralleli".
Qualcuno ha qualche saggio consiglio mentre io gioco con le matite e i colori sulle 30 stampe che ho…

O-marathon 2012

Immagine
È ad una ora imprecisata fra le 7.30 e le 8.30 che ha inizio la o-marathon 2012, e il momento esatto è quello in cui al ritrovo di forte Cherle scende dall'auto Stegal. Può essere che il cappellaccio sgualcito, gli speroni, il sigaro smozzicato e il giubbotto in velluto con le frange me li sia immaginati io, ma lo sguardo alla Clint Eastwood, quello no. Lo sguardo che dice "tranquilli ragazzi, ci sono, si può cominciare anche questa volta". Tuttattorno gli indiani e le diligenze oggettivamente scarseggiano, ma ci sono mucche in abbondanza, quindi si può cominciare davvero.
Io, a differenza, di Clint e Zarfo, mi paraculo fra i master, che hanno solo 16,7 km con 800 e rotti metri di dislivello. A paraculare con me ci sono Il Rivale Cipriani, Ingemar Neuhauser, Niccolò Corradini, Fabio Hueller, Enrico Casagrande e vari altri con meno ambizioni di podio. Se qualcuno di noi sapesse cosa lo aspetta sul podio, le cose sarebbero forse andate diversamente. Ma quando Luigi Girardi…

1° Prova Coppa dell'Amicizia - Dambel

Immagine
Va bene, non sarà la finale long degli woc, ma una gara è pur sempre una gara, e una vittoria, non parliamone. Anche perchè che non salivo sul gradino più alto del podio da 13 gare e più di 3 mesi. Va bene, anche in quella occasione era una CSI, e anche lì mancava Cipriani, ma insomma, abbiate pietà.
Sta volta ho anche perso la cartina, quindi dovete accontentarvi di andare di fantasia. Del resto era una sequenza libera, quindi la fantasia ci voleva. Al via c'erano le due doppie T dei master del Trent-o, Candotti&Segatta, quindi abbastanza da rendere vivace la competizione. E alle gare organizzate da Marco Rosa ci sono sempre dei bei premi. E a me piace vincere anche a biglie sulla spiaggia. Insomma sono andato a Dambel, e ho corso.
Partenza in massa con Marsoner che è in altra categoria ma ha gli stessi punti e fa l'andatura, o la faccio io, non si capisce. Saliamo per una stradina fra i meli che dovrebbe portarci al punto, ma al bivio dove ce l'aspettiamo tutti lui …