Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2014

Cosa non si fa per i lettori

Immagine
Un anonimo lettore mi chiede quanto sopra, e chi sono io per scontentare un lettore?
Ebbene sì, sabato 27 settembre, alle ore 18.00 in piazza Fiera a Trento, all'interno della fiera dell'Editoria Trentina "Medita", farò la prima (e probabilmente ultima) presentazione in pubblico del mio bestseller, "Diari di uno Scairanner". 
Ne parlerò assieme a Herbert Lorenzoni, uno dei fondatori di Trentino Trail Running, un gruppo di amanti della corsa in montagna che cura una pagina FB e un sito con parecchi percorsi e notizie interessanti per chi ama la corsa in montagna e il Trentino in particolare.
La Royal Albert Hall era purtroppo già prenotata, quindi ci dovremo accontentare delle 20 sedie della saletta allestita nella tendostruttura in piazza, ma magari si può portarsene una pieghevole da casa.
E per chi fosse rimasto incurabilmente rapito dalla mia prosa immortale, il giorno prima alle 19, all'interno delle “Letture musicate” a cura di ariaTeatro Denis Fo…

Campionato Italiano M35 Long Passo Vezzena

Immagine
Quando ultracentenario sarò sulla sedia a dondolo davanti al caminetto e sfoglierò la versione olografica del mio blog, guardando questa pagina, il mio viso ormai molto rugoso verrà solcato da due lacrime. La prima sarà quella di orgoglio retroattivo per quello che sono riuscito a fare il 20 settembre del 2014. La seconda sarà di giramento di balle perdurante per aver corso nell'epoca di Carlo Rigoni.
Obiettivamente, se fossi una persona equilibrata, per aver chiuso un campionato italiano long con una classifica del genere, dovrei camminare a mezzo metro dal suolo, e magari ritirarmi dalle gare perché più di così non ce n'è. Chiudere secondo, davanti a questi nomi, con un distacco da Carlo R. di soli 6' (distacco minimo inflitto da Re Carlo in una gara long in M35 vittoriosa) non è cosa di tutti i giorni, e, come detto, sono certo che fra una sessantina d'anni me ne renderò conto. Però ieri, quando, partito Egli 16' dopo di me, invece di arrivare al traguardo subi…

Staffette passate e future

Immagine
Le staffette passate sono quelle del trofeo delle Regioni, uno dei pochi posti in cui ho la possibilità di correre una staffetta competitiva, dato che il glorioso US San Giorgio non dispone di altri atleti con cui provare a correre seriamente ai campionati italiani staffetta.
Quest'anno correvo per il Trentino con Eddy Sandri, con lui al lancio, perché così avevano scritto i capi e ci siamo adeguati, anche se nessuno dei due sapeva bene cosa avrebbe preferito. Comunque, per farla breve, abbiamo trionfato, con quasi 6' di vantaggio sull'Emilia Romagna dei fratelli Cavara, e poco più sull'Alto Adige di Rampato + Grassi S.
Eddy mi ha lanciato con 1' di vantaggio su Cavara 1, dopo essere passato in ritardo di almeno altrettanto al punto spettacolo, a poco meno di 10' dal traguardo. Io ho fatto il mio compitino, non facendo prendermi dall'ansia, correndo in gran parte in posti che avevo già visto il giorno prima, e sentendomi completamente fuori posto solo alla …

Campionato Italiano Long M35 deluxe

Immagine
L'anno scorso era finita così, con Pedrotti mesto PM, forse anche per demeriti della carta, ma tant'è.
Quest'anno è evidente che lassù qualcuno non mi vuole sul podio. Non sono altrimenti spiegabili il fatto che abbiano annullato i campionati long previsti in Val Badia, dove sono andato sul podio tutte e 5 le volte che ho gareggiato, e che il tracciatore abbia disegnato una long di 12 miseri chilometri sforzo contro i 60-70 che sarebbero stati doverosi e a me graditi.
Eppure nonostante questo io tenterò per l'ennesima volta di arrivare al traguardo con una medaglia al collo, dopo che negli ultimi tre campioinati italiani long ce l'avevo a metà gara e poi l'ho persa nel bosco non riuscendo più a ritrovarla.
A meno di fatti non prevedibili ex ante, la medaglia in questione potrà essere un argento o un bronzo, perché l'oro non è disponibile. Sarà infatti fra i partenti un signore che ha corso nella sua vita 15 gare long in M35, vincendone 14 con distacchi fra…

Trofeo delle Regioni - "long"

Immagine
Il panorama ori-bloggeristico ultimamente è talmente poco guarnito, che mi sa che un post anche non particolarmente ispirato, e con una settimana di ritardo, è pur sempre meglio che niente. E poi sono pur sempre (bis) l'ori-blogger più letto d'Italia, come dice Galletti che evidentemente ha accesso a dati noti solo a lui, o se lo inventa (dall'alto della consapevolezza che il più letto è lui).
Ritorno alle gare con la prestigiosa convocazione al Trofeo delle Regioni, che, per i master del Trentino, funziona così: "Diteci chi ha intenzione di venire alla gara e noi vi diciamo se correrete per il Trentino o per i cavoli vostri". Venire fuori da una selezione così spietata, dà quella spinta motivazionale che permette di superare qualsiasi avversario. Fortuna che di master fin giù lì scendono solo quelli molto patiti. E fortuna che io quest'anno posso essere schierato in M40, così hanno un buco da tappare, e "mi convocano".
Quando sto mesi senza gareggi…