Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

VeNotte 2017

Immagine
Serve aggiungere altro?
Beh, forse potrei giusto dire che mi sono divertito da matti, nonostante abbia vinto il bambino cattivo. Che poi, non ha proprio vinto vinto, perché per motivi a me ignoti si sono ostinati a far correre insieme a noi anche delle altre persone e sette di queste sono arrivate prima di Egli, che è arrivato una posizione prima di me, come nelle migliori tradizioni. 
Lui a Venezia non ci correvo da una vita, mentre io è da un po' di anni che ci torno almeno ogni dodici mesi, quindi doveva essere un po' come rubare in chiesa, perché si sa che a Venezia il feeling con la carta è fondamentale. Solo che ormai anche le parrocchie stanno diventando un covo di malfidenti e ormai anche le chiese sono a prova di kommando, e insomma ho perso.

Non ho ancora capito bene se con onore o no. Diciamo che il male che alla fine mi facevano le gambe mi fa pensare che più di così non potevo andare, e gli split dicono che non ho fatto errori particolarmente significativi. Il fa…

Egli Vs Esso, ricominciamo

Immagine
È vero, la categoria elite l'hanno ancora eliminata, ma è soprattutto per via dei parrucconi della FISO e della IOF, perché è evidente che il Vero orienteering, quello che ha tenuto migliaia di appassionati incollati ai teleschermi (?) è stata la M35, e in particolare l'eterna sfida fra Egli e Esso, don Pedrotte e il Perfido Ruggero, D-ario e M-ario. È cominciata solo l'anno scorso? Beh, è eterna lo stesso.
E sabato ricomincia e, come è giusto che sia, lo fa in uno dei palcoscenici orientistici più affascinanti al mondo, e nella sua versione più suggestiva: Venezia, di notte, VeNotte, per gli amici.
Guccini cantava che "gli eroi son tutti giovani e belli", ma non aveva presente tutti i casi possibili, perché questi qui sono di mezza età, e neanche particolarmente belli. Del resto sono entrambi sposati con prole, quindi sarebbe uno spreco che fossero anche belli. Classe 1974 Egli, 1977 Esso, potrebbero tranquillamente passare in M40, ma non se ne parla, "che …

Car-o 2017

Immagine
Car-o 2017,
ti ho lasciato un po' di tempo per ambientarti, prima di scriverti la mia letterina di desideri, anzi, di desid-ori.

Il primo è facile: vorrei correre anche quest'anno VeNotte, quella cosa magica che a fine gennaio mi fa sentire ogni volta come un bambino davanti ad una vetrina di giocattoli, con il negoziante che dice "prendi quello che vuoi". Ok, quest'anno mi hanno tolto le docce, hanno ridotto ulteriormente i bagni, e non hanno accettato il mio suggerimento di mettere una classifica separata almeno per gli M35, ma sono dettagli.  La lista dei partenti si sta farcendo di nomi interessanti, e manca solo una settimana.

Il secondo è un po' più complicato, te lo dico subito, che è inutile girarci intorno: vorrei vincere gli italiani long sul Cansiglio. Sì, lo so, il Cansiglio è troppo vicino al Primiero perché King Karl non partecipi, sul Cansiglio fino ad ora ci ho rimediato solo magre figure, e l'oro agli italiani long M35 è il mio sogno proibit…

Oricup Inverno!! Torcegno

Immagine
Per  somma gioia del mio fan numero 1 SZ, sabato scorso ho partecipato alla mia prima Oricup Inverno 2016-2017. Una descrizione lanterna per lanterna dell'evento sarebbe però eccessiva persino per me, così mi accontenterò di una veloce carrellata, tanto per non perdere troppo l'allenamento con la tastiera.
Torcegno è una ridente località della Valsugana, nota per essere stata teatro dell'ultima rimpiantissima notturna di Coppa Italia, quelle belle gare in cui all'inizio, con tutte le frontali schierate sulla partenza in massa, Stegal urlava al via "è partita la Coppa Italia duemilaeccetera di Orienteering!!!!!".
Dopo aver versato la doverosa lacrimuccia in sua memoria (ma non è che il nuovo Presidente FISO ce la potrebbe regalare una nuova notturna di Coppa Italia???), vado a fare riscaldamento con Fabietto e Segatta, scoprendo ben presto che sarà una giornata di passione.  
Temo che il mio "lungo" del giorno prima non mi abbia fatto bene. Dato che …