Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

4° Coppa Italia Fausior

Immagine
Coppa Italia molto estiva e, causa improvvida sovrapposizione con la Jukola, molte categorie sono orfane di vari protagonisti. In M35 rimpiangiamo Pin e GPM, i quali probabilmente dalle loro staffette finlandesi non rimpiangono per nulla noi. 
La carta è un intrico di righe marroni, ancor più al 15.000, però è abbastanza leggibile. 6,6 km con 380 di dislivello, e un discreto calduccio nonostante i 1200 metri di altitudine: sarà una gara molto fisica. E io sono molto fisico e vincitore dell'ultima coppa italia: a posto, no?
No, non esattamente, ma è andata bene anche così.
È una di quelle gare in cui prendi in mano la carta e già capire come andare alla 1 è un casino. Dopo anni che mi predico prudenza per l'entrata in carta, obbedisco alle prediche e mi appoggio molto prudente alla strada e alla inconfondibile bucona a sud del punto. Probabilmente c'erano vie con meno dislivello, ma arrivo precisissimo sul punto, lentino (mezzo minuto più di Buselli&Rigoni&SGrassi) …

Raduno Junior Team Trentino

Immagine
Quando l'anno scorso sono andato a prendere la mia bambina al raduno JTT, in quella mezzora che ero rimasto lì avevo pensato che era esattamente il posto dove avrei voluto stare. Non ero andato a dare una mano perché dovevo lavorare, ma tanto a Trento al caldo a metà giugno combinavo pochissimo, quindi sarebbe stato comunque molto più utile essere lì.
Quest'anno me lo sono ricordato per tempo e quando è arrivato l'invito non me lo sono lasciato scappare. Una settimana ad Andalo della Paganella con una sessantina di giovincelli dagli 8 ai 18 anni, con sostituzione a metà settimana di molti dei"medi" con altri più piccoli. Io ufficialmente ero lì per fare manovalanza con i più grandi, che voleva dire posare punti e cose del genere, ma poi mi sono dedicato, soprattutto nella seconda parte della settimana, ai più piccoli (fra cui le figlie e le nipoti di King Karl, alle quali ho cercato in tutti i modi di rubare qualche cromosoma da trapiantarmi).
È stata una espe…

Miticooooooo!

Immagine
Davvero, geniale, semplicemente geniale!
Probabilmente c'è anche un nome in grammatica per definire quello che ha fatto.
Geniale!


1 giorno della Val di Non

Immagine
Ci sono delle volte in cui con grandioso sforzo di volontà mi impongo di non pensare ad una gara, di fare come se non ci fosse, e di decidere di dedicare il fine settimana alla famiglia. Certo che se poi la moglie mi dice "non vai sabato in Val di Non?", la volontà si sbriciola a cedo.
Così pur non potendo andare su la domenica, il sabato sono alla partenza della prima giornata della 2gg della Val di Non, in un bosco bellissimo e con atmosfera piuttosto intima, dato che non siamo tantissimi. Dato che il comitato Trentino ha avuto la brillante idea di eliminare la M35, corro in MA, assieme ad altri vecchietti come Simone Grassi e Carlo Rigoni, e con giovincelli come Fabio Daves.
La carta è tutt'altro che facile, ma spreco uno di quei giorni magici in cui ogni cosa che vedi nella realtà la trovi istantaneamente in carta a viceversa, in questa gara dove, dato che premiano solo la due giorni, non ho nessuna possibilità di vincere neanche una pezza di speck.
Probabilmente è u…

3° Coppa Italia Monte Livata

Immagine
Dopo la performance di sabato varissimi amici mi hanno salutato con un "allora ti rifai domenica vero?" e a questi se ne sono aggiunti altri che dichiarano che quella di domenica è la mia gara (che nel gergo dei miei estimatori vuol dire che è una campestre con le lanterne messe agli incroci dei sentieri). Al coro si unisce lo speaker che incrocio mentre sta facendo la sua gara mattutina e che nel darmi una badilata con la sua manona taglia 52 mi dice in corsa "oggi è tua!" Ce n'è abbastanza per perdermi alla prima e tornare a Trento a piedi per la vergogna. In oltre ho GPM che mi parte 8 minuti dietro: nei miei incubi orientistici ad occhi aperti, uno dei più angoscianti è quello in cui rivivo la lanterna numero 16 della seconda gara di Lipica 2013. Mentre sto punzonando si precipita giù dalla discesa fangosa alle spalle del punto GPM, con i riccioli bagnati appiccicati alla fronte e gli occhi iniettati di sangue. Fossimo gladiatori nell'arena mi strapper…

Altro che platino

Immagine
Subiaco - Al termine del campionato italiano sprint di orienteering svolto nello scorso fine settimana nella cittadina che ha dato i Natali a Gina Lollobrigida e Ciccio Graziani, abbiamo raccolto una intervista esclusiva con Dario Pedrotti, che dopo i proclami altisonanti della vigilia ha chiuso la gara in M35 con l'ultimo posto.
Allora, Pedrotti, com'è andata? Guardi, quando Buselli (il vincitore della gara in 15:41 n.d.r.) mi ha chiesto cosa scriverò nel mio blog su questa gara, gli ho detto che farò i complimenti al vincitore e dirò che sono un cretino. Al momento non ho nessuna voglia di scrivere un post sull'argomento, ma se mai lo farò non ci sono parole più adeguate di quelle.
Alla prima lanterna era 19esimo a 4 minuti dal primo, non è partito benissimo... È successo che per una settimana mi sono allenato su una cartina di Subiaco che pensavo al 4000 e invece era stampata al 3000 o giù di lì. Quando ho preso in mano la carta di gara ed era tutto molto più piccolo di c…