31 dicembre 2017

The best & the beast of 2017

Prima che il sole tramonti su questo 2017, eccomi come tradizione a ripercorrere il mio o-2017. Oltre ad essere ormai una tradizione consolidata nel mondo degli o-blogger (ormai popolato appena poco di più del pianete Marte), è una positiva occasione catartica per fare serenamente i conti con il passato, chiuderlo, e proiettarsi verso il futuro con rinnovato ottimismo.

Sono quindi ad affermare serenamente che il mio o-2017 è stato una vera schifezza. Per compilare la classifica delle 5 schifezze peggiori non ho avuto che l'imbarazzo della scelta, mentre è stato impossibile riuscire ad arrivare a 5 "perle", dato che mi sono rifiutato di inserire le gare di Oricup Inverno e di campionato provinciale CSI...

THE BEAST(s)

5° posto
III gara di Coppa Italia a Marostica, una sprint in centro storico, il mio pane. Non c'è Mario, quindi sono arci-favorito. Diluvia, alla 3 ho già fatto il 33esimo tempo parziale non vedendo un elementare passaggio fra le case, ma alla 4 riesco a fare ancora meglio, mancando un bivio (l'unico!) e involandomi deciso verso la strada provinciale. Chiudo 10° a 1'15'' dal primo, la mia peggior sprint di tutti i tempi.

4° posto
Siamo alla seconda gara di Sprint Race Tour a Dervio, sul lago di Lecco, manca Ruggiero e la carta non è di quelle memorabili, ma è pur sempre una gara nazionale. La partenza è stata sul romanticissimo lungo lago, la sera mi aspetta una camera d'albergo dove condividerò con mia moglie una romanticissima serata con romanticissima vista sul romanticissimo lago, alla 17 sono romanticissimamente in vantaggio di un paio d'ore sul secondo e sono ad un tiri di sputo dall'arrivo. È quindi il momento ideale per saltare romanticamente a pié pari la 18 e conquistare un romanticissimo PM, che mi spingerà a pronunciare nei minuti successivi allo scarico una serie di paroline non del tutto romantiche.

3° posto
Campionati Italiani Long in Cansiglio, su una di quelle carte che, come Mosé aveva diviso le acque del Mar Rosso, dividono i partecipanti fra orientisti e peracottari. Io mi accomodo a pieno titolo fra i secondi, piazzandomi 11esimo a 33 minuti da Pagliari (e questo poteva anche starci), ma anche a 24' da Carlo Cristellon (e, orrore degli orrori, a 8' dal Perfido). La lanterna 12 non è quella dove ho perso la gara (quella l'ho persa all'incirca dalla 2 in poi) ma quella in cui ho perso definitivamente la faccia, impiegando 11 minuti là dove gli orientisti ce ne hanno messi 2. Ma un giorno tornerò su quella carta, forse in M45 o in M60, e mi rifarò.

2° posto
Campionati Italiani Middle a Vigolo Vattaro, non sto correndo esattamente come Daniel Hubmann, ma evidentemente gli altri stanno facendo peggio, perché alla 10 sono terzo, a 1'9'' dal primo (Carlo Cristellon) e 50'' dal secondo (Davide Rusconi). Una medaglia agli italiani middle è un'altro dei miei vecchi sogni, fin da quando mi era toccato dividerne una con Cipriani, agli italiani middle in Tesino nel 2012. Per la 11 si trattava di fare un azimut minimamente accettabile, niente di più. Solo che a me gli azimut mi mettono sempre agitazione, così ci ho perso 2' e qualsiasi velleità di podio.

1° posto
Inarrivabile, lassù nell'olimpo delle bestialità 2017, sta la mia lanterna numero 13 agli Italiani sprint di Vigolo Vattaro: raramente sono riuscito a condensare in un tratto così corto e tecnicamente banale così tanti motivi di rimpianto. In uscita dalla 12 ero saldamente al primo posto, dopo una vita e mezza che provavo ad esserlo. Fosse andata male, con una condotta di gara appena appena decente, potevo finire il secondo campionato italiano sprint consecutivo sul podio, a braccetto con il Perfido Ruggiero, una sola settimana dopo aver corso i 135 km dell'Ultra Trail Alta Via degli Dei, e portandomi a casa la 5° medaglia d'argento agli italiani sprint, tutte in categoria M35. E invece.



THE BEST(...)

posto boh
È solo una gara regionale, non c'è in palio quasi nulla (anzi, proprio nulla, dato che è solo il primo giorno della 2 giorni della Valsugana), siamo anche in pochetti, ma è una delle pochissime gare del 2017 in cui arrivo al traguardo convinto di essere un orientista, invece di uno che corre nel bosco dando un'occhiata dietro agli alberi e ai sassi. E non sarà la parte più hard, ma siamo pur sempre a Barricata, non nel solito centro storico. Peccato che poi il resto della stagione non sia stato all'altezza.

posto boh
Ok, non è Siena, non c'è Mario e non ci sono neanche i "nomoni" che c'erano l'anno scorso alla finale dello Sprint Race Tour, ma ve l'ho detto che quest'anno è stato avaro di soddisfazioni... E comunque, il centro di Bologna è caruccio, e anche se la gara era cortuccia e tracciata un po' faciluccia, e alla fine non ho neanche vinto, la gara sprint di Bologna Centro Storico mi tocca per forza metterla sul podio, assieme a quella del giorno prima a Bologna Navile, che invece almeno ho vinto.

posto boh
Confesso che una delle gare che mi sono piaciute di più in tutto l'anno, è stata la VeNotte di fine gennaio. Dove non ho vinto, non ho battuto il Perfido, non ho potato a casa scalpi prestigiosi, ma "Ho scorrazzato felice almeno fino a quando non ho iniziato a sentire il cervello che friggeva e le gambe che si facevano di ghisa, e poi ho continuato a divertirmi comunque, solo un po' più stanchino". Come dovrebbe essere sempre in una gara di orienteering.

11 commenti:

  1. Mi sento un pochino in colpa ad averti lasciato correre da solo nel 2017, chissà come prenderai la notizia "bomba" del prossimo anno... Auguri merendero :)

    RispondiElimina
  2. Si... sono anni che "il Mario" dice che ha la notizia bomba sotto l'albero di Natale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari sta scrivendo un libro anche lui...

      Elimina
  3. La notizia bomba è che ha cambiato casa, così neanche sai dove andare a pizzicarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. impossibile, a casa sua non si arriva in macchina, per fare il trasloco ci metterebbe 6 mesi, e io ho visto casa sua meno di 6 mesi fa...

      Elimina
    2. e poi sua moglie ha postato una foto su FB scattata dove abitavano prima. Però in effetti magari lei lo ha cacciato di casa, è possibile...

      Elimina
    3. Tutto è possibile...nel caso mi accogli a Trento?

      Elimina
    4. Seeee .... e magari ti tesseri anche con l'US S.Giorgio adesso!

      Elimina
  4. è veramente una notizia bomba.

    http://www.morgancorso.it/ Mc academy di Morgan Corso

    RispondiElimina

non lasciate commenti anonimi, suvvia...