I giorno delle Trincee

(Roba sempre più vecchia, qui siamo addirittura a 3 settimane fa, ma non vorrete mica che vi racconti dei miei allenamenti su per le montagne..., ma sarò telegrafico, non temete)
 

Quelli forti hanno fatto la mixed-relay (la staffetta mista...) io non ho trovato compagni (e soprattutto compagne) e mi accontento di sfidare Segatta a casa sua, su una carta che ormai conosco abbastanza.

Una volta capito dove devo andare per la 1 (e lo faccio male perché mi infilo sotto i portici e poi salgo dal vicolo sbagliato, mille volte meglio salire dalla strada che arrivava al triangolo) e deciso che era meglio andare alla 2 da sopra invece che da sotto (una bella manciata di curve tutte subito, ma poi non ci pensi più) il resto della gara va via senza grossi problemi. Note di demerito solo per la 6 (salgo dalle scalette puntando ad aggirare l'edificio a fianco del punto da est, ma invece non si passa e devo fare lo slalom) e per la 15 (dove era meglio tornare fuori dal portico vicino alla 14 invece di proseguire per scalette e rampe di garages).

Finisco primo, un minuto più veloce del padrone di casa e di Grilli, ma 9'' peggio di Buselli, che in MA aveva lo stesso percorso.

E peccato che l'orienteering sia quella cosa che si fa nel bosco, non questa roba qui.



Commenti

Post popolari in questo blog

Trento - Cima Ghez, con brivido

Il mio Adamello Ultra Trail

Niente 1° di Oricup!